La certezza del diritto attraverso le norme

La standardizzazione è uno strumento di autogestione da parte di tutte le parti interessate, permettendo così la deregolamentazione a una legislazione rigida da parte delle autorità legislative. Gli standard sono redatti da organizzazioni che sono governate dal diritto privato e non hanno il potere di legiferare. Gli standard non hanno quindi generalmente una forza giuridica vincolante e non devono essere considerati come leggi. In Svizzera, l’organizzazione nazionale di standard riconosciuta SNV è stata legittimata dal 1996 da un’ordinanza per la creazione di standard.

Certezza giuridica attraverso gli standard
Anche se l’applicazione degli standard è in linea di principio volontaria, essi devono comunque essere rispettati non appena diventano parte dei contratti o sono richiesti dalla legge. Il caso più semplice: leggi e regolamenti si riferiscono a norme. La legge trasferisce così il suo carattere giuridicamente vincolante alla norma corrispondente. È possibile anche il caso individuale: se il rispetto o l’applicazione di certi standard è concordato nei contratti, questi diventano anche legalmente vincolanti, come è il caso di molte aziende svizzere fornitrici quando esportano nell’UE.

Inoltre, gli standard aiutano in caso di potenziale responsabilità: chi applica gli standard – come regole riconosciute della tecnologia – può provare più facilmente una condotta corretta.