Norme per i singoli fornitori

L’attività fisica e i servizi di promozione della salute perseguono strategie basate sull’evidenza che si rivolgono sia all’intera popolazione che a gruppi specifici della popolazione. Dovrebbe essere un’offerta che crea opportunità di movimento e di salute e un buon ambiente per uno stile di vita attivo per tutti.

Criteri per i fornitori

I criteri per i fornitori sono stati sviluppati dal gruppo di lavoro “criteri fornitori” nell’ambito della commissione di standardizzazione Qualitop. La Qualitop Standards Commission ha adottato il documento il 28 aprile 2010 e lo ha messo in vigore il 1° gennaio 2011.

Orientamento al fornitore

  • Il nuovo sistema normativo che regola gli interventi per uno stile di vita efficace dal punto di vista sanitario è orientato ai fornitori, vale a dire che dopo un esame obiettivo e neutrale per la selezione (= certificazione) ci sono fornitori di interventi per uno stile di vita efficace dal punto di vista sanitario per le cosiddette “Preferred Provider List”.
  • I fornitori sono “fornitori di servizi” che offrono ai propri clienti uno o più metodi di intervento per uno stile di vita salutare come servizio. I fornitori di servizi sono:

Istituzioni fornitrici (ad es. Thalwil Health Park, Migros Club School) …)

  • Istruttori di corsi che offrono autonomamente corsi (metodi)

Sono sempre persone giuridiche. Di seguito li chiamiamo “fornitori”.

Criteri generali Fornitore

Principio: Il fornitore si sforza di condurre le proprie attività (vendita, insegnamento, ecc.) verso se stesso e i propri clienti nel rispetto dei principi etici fondamentali.
L’obiettivo del fornitore è quello di mantenere o aumentare la qualità dei suoi servizi (offerte) attraverso una gestione della qualità gestibile e pertinente.

Allegati: il fornitore deve presentare il proprio codice etico che corrisponde alle specifiche Qualitop o firmare direttamente la proposta di Qualitop.

  • Il fornitore deve garantire la seguente trasparenza dell’offerta:
  • I documenti contrattuali, i listini prezzi e il codice di condotta devono essere consegnati al cliente su richiesta prima della conclusione del contratto e possono essere portati con sé per un controllo prima della firma.
  • Il listino prezzi da fornire su richiesta deve contenere tutti i servizi a pagamento, compresi i servizi opzionali (ad esempio i costi per l’uso della doccia).
  • Deve essere possibile conoscere l’offerta senza contratto in forma adeguata1 senza obbligo – se necessario a pagamento.
    1 Ad esempio attraverso consigli, opuscoli, training di prova, tour, training di prova.
  • 1:1 Offerte: La funzione dei supervisori (con foto) sull’area di formazione e con le offerte dei corsi deve essere comunicata ai clienti tramite avviso o informazione scritta (localmente o sulla homepage).
  • 1:n Offerte: L’istruttore del corso è chiaramente riconoscibile come tale a causa della sua funzione, ma non, ad esempio, il personal trainer. Le informazioni orali sono sufficienti se richieste dal cliente. Non sono necessarie comunicazioni scritte.
  • Il personale di supervisione e gli istruttori del corso sono riconoscibili come tali (ad es. cartellino identificativo / abbigliamento uniforme / altre specifiche, ad es. ovvia funzione di scala).
  • a) Per l’abbonamento annuale

Come minimo, le disposizioni di seguito indicate devono essere disciplinate nel contratto con il cliente (semplice accordo).:

  • Durata del contrattor
  • Proroga del contratto
  • Interruzione del contratto (time-stop)
  • Servizio e corrispettivo (ad es. orari di apertura)
  • Restrizioni ai servizi

Nota: L’osservanza del regolamento interno o delle regole di condotta è volontaria. Tuttavia, il regolamento interno è parte integrante del contratto. Vale a dire, i cambiamenti nell’ordine di casa / comportamento richiedono il rinnovo del contratto.

Nota: Nel supplemento i contenuti del contratto sono specificati in forma modulare (a seconda di quale di queste offerte riguarda: Indoor Abo / Indoor course / Indoor course / Outdoor.

  • a) Per i corsi non coperti da abbonamento

La ricevuta e il bando di gara completo ai sensi del punto 5) “Trasparenza dell’offerta” e del punto 7) “Servizi e diritti del cliente inclusi nel prezzo”, compresa l’integrazione di un semplice regolamento delle CGC (date dei corsi, orari, prezzi, restrizioni al servizio, prevenzione della partecipazione, assicurazione) devono essere comprovati.

  • a) Per l’abbonamento annuale

Il diritto del cliente ai servizi sotto elencati deve essere menzionato in dettaglio nel contratto del cliente o registrato in un altro documento giuridicamente vincolante, vale a dire in forma scritta, noto per iscritto o esposto in modo chiaramente visibile (disposizioni contrattuali / codice di condotta / diritti del cliente / poster display / brochure con descrizioni di offerte comparabili).

A destra

  • Il diritto alla trasparenza dell’offerta (ad esempio attraverso l’invito a presentare offerte / attraverso un processo di definizione degli obiettivi accompagnato), che consente una valutazione affidabile del potenziale di offerta per soddisfare le esigenze dei clienti.
  • Il diritto di garantire il carico di allenamento individuale e corretto, chiarendo le prestazioni fisiche. Sono possibili i seguenti chiarimenti: Autovalutazione, livelli, istruzione personalizzata, menzione nell’annuncio del corso….
  • Il diritto ad un’assistenza adeguata (secondo la definizione del metodo appropriato).
  • Il diritto al controllo del successo e dei progressi compiuti (come definito nel metodo pertinente), ad esempio: Controllo delle presenze, regolarità, numero minimo di lezioni…
  • Con le offerte 1:1, il cliente ha diritto all’informazione sul piano di presenza del personale di assistenza e supervisione e del personal trainer.

Mansione

  • Una valutazione dei rischi per la salute è obbligatoria prima che il cliente inizi la sua prima e intensa formazione, cioè deve compilare un questionario sanitario (vedi anche il criterio 8).

L’attività fisica è associata ad un rischio più elevato e richiede quindi una valutazione del rischio da parte del cliente. Una valutazione dei rischi per la salute basata su un questionario sanitario deve essere compilata dal cliente prima della sua prima impegnativa formazione. (Appendice: Esempio di questionario sanitario). Il questionario sullo stato di salute deve essere firmato dal cliente intervistato in base alla data.

Se il cliente ha un rischio dopo aver compilato il questionario sullo stato di salute, può comunque allenarsi se soddisfa una delle seguenti condizioni:

  • Il cliente deve presentare una dichiarazione di non opposizione da parte di un medico.
  • Il cliente riceve dal suo medico istruzioni specifiche per la formazione.
  • Il cliente compila un disclaimer.

Se il cliente non prende nessuna delle tre misure di cui sopra o soddisfa una qualsiasi delle condizioni, l’offerente non può stipulare un contratto con il cliente!

Se, dopo aver compilato il questionario sanitario, il cliente non ha alcun rischio, ma è un nuovo arrivato alla formazione (età: uomini >45 anni / donne >55), cioè persone che hanno appena iniziato un’attività (formazione) di alta intensità (= induce sudore), deve soddisfare anche una delle tre condizioni sopra menzionate, altrimenti anche in questo caso il cliente non può ottenere un contratto.

Voci singole o multiple
Il regolamento sulle voci singole o multiple è ancora in discussione e sarà aggiunto a questi criteri solo in un secondo tempo.

Commenti: Nel supplemento c’è un esempio di un questionario sulla salute e un disclaimer.
Da 2 anni: tutte le persone che registrano dati di altre persone devono inviare il modulo allegato a Berna!

Ogni persona giuridica o privata che raccoglie dati da altre persone deve segnalarlo all’Incaricato federale per la protezione dei dati e la trasparenza a Berna utilizzando il modulo allegato. Il modulo attuale si trova sotto questo link o a destra nell’allegato.: http://www.edoeb.admin.ch/dienstleistungen/00587/00966/index.html?lang=de

  • Deve essere possibile garantire la gestione delle emergenze per tutte le attività di movimento che comportano un aumento dello stress cardiovascolare causato dall’attività muscolare. I requisiti per la gestione delle emergenze per i tre settori (interno/esterno/esterno/acqua) sono i seguenti, a seconda del criterio:
  • Competenze del personale RCP / SLRG

Interno: RCP presenza in casa

Esterno: presenza della RCP attraverso la scala

Acqua: RCP e SLRG o presenza di sicurezza in piscina

  • Infrastruttura Parte 1

I numeri telefonici di emergenza devono essere collegati a tutti i telefoni o chiaramente visibili da tutti i telefoni Il personale di telefonia cordless deve essere in grado di comunicare informazioni precise sulla posizione e sulle strade di accesso All’aperto e sull’acqua: devono essere garantiti impianti di allarme in tutta l’area di attività.

  • Infrastruttura Parte 2: Notfallapotheke

Interno:

  • 1 piccola maschera di ventilazione
  • 1 forbice
  • 1 paio di pinzette
  • Spilla di sicurezzan
  • Guanti in gomma usa e getta
  • Diverse bende di garza o bende elastiche
  • min. 2 panni triangolari
  • min. 2 confezioni di bende sterili
  • Intonaco adesivo
  • Tampone di cotone (tampone)
  • garze sterili di diverse dimensioni
  • 1 disinfettante per ferite (data di scadenza OK)
  • Destrosio / Zucchero
  • Una torcia funzionante alla reception / al telefono principale
  • Materiale di raffreddamento (spray / impacco freddo / ghiaccio)
  • Possibilità di riscaldamento sotto forma di due coperte o altre possibilità simili (più asciugamani in spugna / un foglio di calore)

All’aperto:

  • 1 piccola maschera di ventilazione
  • 1 forbice
  • 1 paio di pinzette
  • Spille di sicurezza
  • Guanti in gomma usa e getta
  • Bende elastiche
  • min. 2 confezioni di bende sterili
  • Intonaco adesivo
  • gaza sterile
  • 1 disinfettante per ferite (data di scadenza OK)
  • Destrosio / Zucchero

Se l’amministrazione del corso ha “solo i diritti di accesso e di utilizzo” sul telefono e sulla farmacia di emergenza, deve comunque garantire che questi siano funzionali.

Acqua

  • Idem come all’aperto

Se l’amministrazione del corso ha “solo i diritti di accesso e di utilizzo” sul telefono e sulla farmacia di emergenza, deve comunque garantire che questi siano funzionali.

  • Processi: Piani d’azione

I piani d’azione sono disponibili e noti al personale:
Emergenze mediche:

  1. Valutazione del paziente (ABC / GABI) e allarme 144 – medico nelle vicinanze
  2. Primo soccorso / rianimazione (RCP)
  3. Archiviazione / Monitoraggio
  4. Gestione dei tirocinanti

Incendi:

  1. Allarme 118
  2. Gestione Evacuazione
  3. spegnere l’incendio se necessario
  • Processi: Piombo

Si definisce chi assume il ruolo guida in caso di emergenza quando sono presenti più persone.
La persona con il capo assegna ulteriori compiti che sono già stati definiti sotto forma di ruoli.

  • Per la certificazione iniziale della formazione RCP deve essere inviata la copia o l’originale di una tessera BLS RCP1 valida. 1 La formazione RCP è valida se, da un lato, non ha più di due anni (= anno civile in corso meno anno civile di formazione = ≤ 2) e, dall’altro lato, è stata confermata da un istituto di formazione certificato SRC o ResQ o con qualifica equivalente.
  • Il prestatore assicura che ogni persona che gestisce o supervisiona un’attività che ha un effetto sulla salute sia costretta da una misura standardizzata a riflettere sul suo ruolo e sulle azioni da intraprendere in caso di emergenza (= sensibilizzazione) prima di iniziare la sua attività. Questa sensibilizzazione può avvenire in modi diversi e adattati all’ambiente di lavoro (es. roll cards / roll poster, roll cards in formato carta di credito, screen saver, colla per porte).
  • Deve essere condotta e registrata almeno una sessione di formazione per le emergenze all’anno (studi di casi di studio effettuati secondo i piani d’azione / non di RCP).
  • Ci devono essere modelli di protocollo (modelli di copia) per registrare l’addestramento di emergenza (con 2 firme).
  • Deve essere disponibile un sistema di archiviazione (es. cartella) per i log dei corsi di formazione di emergenza effettuati.
  • Deve esserci un piano di manutenzione per la farmacia d’emergenza con l’inserimento dei dati per la manutenzione programmata e quella completata. Gli intervalli di manutenzione non devono superare i tre mesi.