Come posso influenzare gli standard?

Chiunque, anche i privati, può richiedere la standardizzazione di un prodotto o servizio. Di norma, tuttavia, sono le aziende e le associazioni che si rivolgono all’Associazione svizzera di normalizzazione (SNV); è il punto di contatto sovraordinato e neutrale per le domande e le esigenze relative alla standardizzazione. In primo luogo, la SNV verifica se l’applicazione di uno standard ha senso e se vi è sufficiente interesse. In tal caso, gli esperti interessati si organizzano in un gruppo di lavoro e sviluppano una bozza di standard, che viene poi presentata al pubblico per un commento. I commenti in arrivo dalle aziende interessate, dalle autorità, dalle organizzazioni dei consumatori e dagli istituti di calibrazione e collaudo vengono valutati dal gruppo di lavoro e sono incorporati nella versione finale dello standard.

Stabilire gli standard attraverso il dialogo

La regolamentazione tecnica è quindi un processo di scambio. Gli attori interessati a qualcosa si siedono a un tavolo e confrontano le loro aspettative. In questo modo, la standardizzazione in discussione è illuminata da tutti i lati. Le parti interessate formano un consenso. Poiché non tutti i soggetti interessati possono sedersi di persona al tavolo, ma gli interessi sono rappresentati in un fascio, il pubblico è ora invitato a fornire un feedback sotto forma di obiezioni quando viene pubblicata una bozza. La bozza di una regola tecnica non è volutamente scolpita, ma un contributo alla discussione con cui il comitato che l’ha elaborata raccoglie e coinvolge il resto del pubblico (specialista). Quindi chiunque sia interessato all’argomento ha la possibilità di partecipare alla definizione dello standard.

Questo processo trasparente rende forte la creazione di regole. La perizia è un parere individuale e quindi può essere contestabile, ma un organo equilibrato composto da tutte le parti interessate si controlla in modo molto efficace. Il risultato ha un significato completamente diverso. Dopo che il pubblico ha partecipato, di solito viene pubblicata una regola tecnica finale, a cui può essere assegnato lo status di regola della tecnologia generalmente riconosciuta. E anche questo non dura per sempre, perché il processo normativo dovrebbe essere al passo con i tempi e riflettere anche gli sviluppi in corso.

Esperto tecnico Comitato di normazione

Se, in qualità di esperto tecnico di un comitato di normazione, partecipi attivamente allo sviluppo di una norma, benefici dei seguenti vantaggi:

Contribuire con i propri interessi
Partecipando a un comitato per gli standard, gli esperti tecnici interessati hanno l’opportunità di contribuire con le proprie conoscenze e partecipare alla progettazione e definizione di vari standard.

Scambio di conoscenze e informazioni
In qualità di esperto tecnico nel comitato di normalizzazione, beneficiate delle conoscenze specialistiche nel settore dell’esercizio e della salute degli altri specialisti, ampliate la vostra rete professionale e accumulate un vantaggio in termini di conoscenza nel corso degli anni.

Aumentare la consapevolezza
In qualità di membro di una commissione per gli standard, tu come esperto hai anche la possibilità di aumentare il tuo livello di consapevolezza e la tua reputazione professionale nel settore dell’esercizio e della salute.

Vantaggio della conoscenza per la sicurezza dell’investimento
Conoscere il contenuto degli standard in una fase iniziale aiuta a ridurre il rischio di investimenti sbagliati. Gli standard degli organismi di normalizzazione riconosciuti sono sempre elaborati per consenso tra i membri di un comitato di normalizzazione. Poiché le parti interessate più diverse sono rappresentate in un comitato per gli standard, lo standard viene discusso ripetutamente e in modo critico nel processo di sviluppo.